Gextile utilise des cookies pour vous offrir le meilleur service. En continuant, vous acceptez de recevoir les cookies sur les sites Gextile.
En savoir plus
› ACCEPTER
CAMPIONI GRATUITI Come scegliere?

CHE COS'E’ UNA PIASTRELLA MODULARE ?

CHE COS'E' UNA PIASTRELLA MODULARE ?

Una piastrella modulare é un rivestimento del suolo che non necessita di essere incollato, non ha bisogno di saldature termoplastiche o di altri metodi che comportino l'utilizzo di un accessorio che non sia già integrato nella piastrella stessa.
La parola chiave : Facilità di posa
Le pavimentazioni modulari più conosciute sono in piastrelle PVC ma esistono anche altre lavorazioni di qualità talvolta molto variabile

Gextile propone una panoramica dei prodotti esistenti :
1. Le piastrelle in schiuma :

Molto utilizzate in ambienti terziari e ricreativi (sale giochi, vivai, tappeti gioco), queste piastrelle anche chiamate « tappeti-puzzle » rappresentano un'ottima soluzione per un utilizzo ludico ed economico. Il loro spessore é ingannevole dato che sono piastrelle composte semplicemente da schiuma. Pertanto, essendo la loro resistenza alquanto debole, possono essere riservate unicamente ad un utilizzo del tutto occasionale. Gextile non propone queste piastrelle nel proprio catalogo in seguito al rinnovo dell'interdizione di commercializzazione del 04/08/12 (presenza di formammide) e in assenza di alternative di qualità.

2. Le piastrelle moquette :

Maggiormente disponibili in versione autoadesiva, le piastrelle moquette esistono in diverse composizioni (sisal, variegato, velluto, etc…) e rappresentano un'alternativa comoda ed elegante alle pavimentazioni tradizionali. Unico inconveniente : la manutenzione. Malgrado esistano dei trattamenti antimacchia in molti prodotti, rimangono comunque  tracce ed aloni nel caso in cui non si intervenga con una pulizia tempestiva. Ciò si rivela piuttosto difficile in ambienti commerciali. Quindi la piastrella moquette é destinata principalmente ad un utilizzo residenziale.

3. Piastrelle in polipropilene :

Economico, riciclabile e resistente alla flessione il polipropilene é un materiale che presenta numerosi vantaggi. Viene tuttavia sconsigliato per certi utilizzi, soprattutto all'esterno perché é molto sensibile ai raggi UV e si rompe alle basse temperature. Le piastrelle in polipropelene si addicono a zone a traffico moderato ma senza attività industriale. L’aspetto estetico ancora oggi é scarso.

4. Le piastrelle caucciù :

Le piastrelle in caucciù sono molto resistenti  e sono adatte a sopportare condizioni climatiche estreme. La scelta della finitura e del colore é molto ridotta essendo limitate ad un utilizzo esterno. Sono anche disponibili sotto forma di griglia.

5. Le piastrelle in PVC :

E' la pavimentazione ideale poiché grazie alla sua lavorazione, risponde alle esigenze sia residenziali, commerciali che industriali. Il loro sistema di fissaggio é differente in base ai modelli e agli utilizzi. Le piastrelle in PVC si trovano in versione autoadesiva per gli ambienti meno esigenti o possono presentare un sistema a bottone o a coda di rondine per gli ambienti più esigenti come l'industria. Il principale difetto delle piastrelle PVC rimane il loro utilizzo circoscritto all'interno poiché il PVC può gelare in caso di temperature estremamente basse. Tuttavia questo limite può essere superato con l'aggiunta di elementi supplementari alla piastrella PVC che ne garantiscono una maggiore resistenza al gelo. 

Tutte le piastrelle modulari in PVC presentate da Gextile hanno in comune la loro qualità di fabbrica.